Comunità alta protezione LA QUERCIA

CPA LA QUERCIA

Comunità Psichiatrica ad Alta Protezione

La Comunità “La Quercia” è una Comunità Psichiatrica ad Alta Protezione (CPA) accreditata e a contratto con il Servizio Sanitario Regionale (SSR).  Prevede n. 20 posti letto di residenzialità, n. 5 posti di Residenzialità Leggera (“La Palma”), in una zona riservata, e n. 5 posti di Centro Diurno. La Comunità “La Quercia” è una struttura che utilizza la residenzialità temporanea di medio/lungo termine per persone affette da una patologia psichiatrica tale da influire in modo significativo sulla capacità di autonomia, di relazione e lavorativa. La gestione organizzativa è affidata all’Associazione Temporanea d’Imprese San Giuseppe Sant’Andrea (ATI), con sede legale in Como, Via Borgovico, 6, mentre quella clinica è in capo all’Azienda Ospedaliera S. Anna.

IL PERCORSO TERAPEUTICO-RIABILITATIVO

PROCEDURE D’ACCOGLIENZA: 
L’inserimento avviene su indicazione del Centro Psico Sociale (CPS) del Dipartimento di Salute Mentale (DSM) di riferimento del paziente, previa valutazione clinico-sociale della documentazione pervenuta, e dopo un incontro con i Servizi Sociali inviante e il paziente. All’ingresso il paziente viene accolto con attenzione e puntualità, poiché il passaggio a un nuovo ambiente può rappresentare un momento critico. A seguito di un colloquio conoscitivo con Caposala, Infermiere Professionale,  Educatore Professionale di turno,  gli viene assegnata una camera, consegnato e spiegato il regolamento interno; il Medico Psichiatra effettua un colloquio finalizzato ad individuare le aree  carenti e le risorse su cui lavorare in senso terapeutico e riabilitativo. Se necessario, viene rivalutata la terapia psicofarmacologica.
PRESA IN CARICO:
La presa in carico del paziente prevede:
  • Una fase di osservazione: ha una durata di ventuno giorni prima della conferma dell’inserimento, per convalidare l’effettiva idoneità della struttura al paziente e la sua adesione al Progetto.
  • La conferma dell’inserimento: se l’inserimento è confermato viene redatto il Progetto Terapeutico Riabilitativo (PTR) individualizzato, condiviso con il CPS e la famiglia: tipologia di interventi (clinici, farmacologici e terapeutico-riabilitativi), frequenza, durata, metodologia e tempi di monitoraggio.
  • Rapporti con la famiglia: la regolamentazione dei rapporti tra la persona, la sua famiglia e il CPS viene concordata all’ingresso e tiene conto di eventuali prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria.
  • La dimissione: viene sempre condivisa con i familiari e il CPS  sulla base dell’evoluzione del quadro clinico e sociale.

L’EQUIPE MULTIDISCIPLINARE

L’Equipe multidisciplinare  della Comunità è composta da una Caposala, Infermieri Professionali che svolgono il turno sulle ventiquattro ore, ed Educatori Professionali, che accolgono ed accompagnano il paziente per tutti gli aspetti della quotidianità e la realizzazione del PTR. L’intervento clinico individualizzato, attraverso la presenza del Medico Psichiatra, integra e completa il programma di trattamento.

LE ATTIVITA’ E LO SPORT

Numerose  sono le attività proposte dagli Educatori Professionali e da personale specializzato: falegnameria, teatro, arte, giardinaggio, cura e gestione di animali da cortile, oltre alle discipline sportive quali nuoto, palestra e danza.

davideComunità alta protezione LA QUERCIA